Perchè è così importante bere acqua?

D: La volta scorsa vi ho posto una serie di domande tra le quali: perché è così importante bere? Per conoscere meglio il tema dell’idratazione e darvi una risposta completa, ho deciso di farmi aiutare da una professionista quindi oggi sono qui con la dottoressa Chiara Andreella, dietista nutrizionista ed esperta di alimentazione e integrazione sportiva.

“Dottoressa Buongiorno! Posso chiamarti Chiara? Di cosa ti occupi e perché sei qui?” 

C: Innanzitutto mi presento: sono la dottoressa Chiara Andreella e sono una dietista nutrizionista quindi mi occupo di alimentazione a 360°, sia per persone in buono stato di salute che magari vogliono semplicemente intraprendere un percorso di educazione alimentare ai fini di migliorare la propria dieta, sia per chi soffre di patologie o ha disturbi metabolici e desidera iniziare un percorso di dietoterapia, perciò un percorso dietetico più mirato. Oltre a questo, ho fatto una scuola di specializzazione proprio sull’ambito sportivo, la scuola SANIS sull’alimentazione e integrazione nello sport, quindi seguo anche sportivi a livello amatoriale o a livello agonistico.

Oggi siamo qui per parlare di acqua perchè spesso le persone che vedo in ambulatorio o comunque con cui parlo dimenticano l’importanza di bere.

D: Benissimo! Allora Dottoressa partiamo da alcune nozioni che si leggono un po’ ovunque: mi sembra di capire che siamo fatti principalmente di acqua, è vero? Me lo puoi confermare?

C: Assolutamente si! L’acqua è il principale componente dell’organismo umano: rappresenta mediamente il 55 e il 60% del peso corporeo rispettivamente di una donna e di un uomo adulto normopeso. Sottolineo normopeso perché la composizione corporea è importante: minore è la massa adiposa (la massa grassa per capirsi) e maggiore è il contenuto di acqua nel corpo.

D: Giusto, starò attento al mio grasso! So inoltre che varia durante la vita e si distribuisce diversamente nel corpo, mi puoi dare qualche informazione in più?

C: Il contenuto TOTALE di acqua varia in funzione di età e sesso: nei neonati varia tra il 64 e l’84% e scende fino al 47-67% e fino 39-57% negli uomini e nelle donne di età maggiore i 50 anni. Invecchiando inoltre, a parità di peso, si riduce ulteriormente.

Come dicevi tu, l’acqua si distribuisce nei diversi organi: è poco presente nel tessuto adiposo e nelle ossa ma è più presente in reni, organi viscerali e muscolo scheletrico.

Anche per questo, nella donna il contenuto di acqua è inferiore rispetto l’uomo perché sono diverse le composizioni corporee: nella donna è maggiore la componente di massa grassa mentre nell’uomo è maggiore la componente di massa muscolare.

D: Fino ad ora abbiamo parlato di acqua totale del corpo però ho scoperto anche che l’acqua si trova dentro e fuori le cellule, possiamo fare un’ulteriore distinzione giusto?.

C: Esatto, possiamo distinguere l’acqua intra cellulare dall’acqua extracellulare e il loro rapporto è molto importante. Nell’acqua intracellulare (dentro le cellule) abbiamo più magnesio e potassio mentre nell’acqua extracellulare (all’esterno delle cellule) si concentrano sodio, cloro e bicarbonati. Questi sali o componenti caratterizzano un delicato equilibrio dei nostri fluidi e quindi il corpo adotta diversi sistemi per mantenerlo durante la giornata. Va anche detto che questo bilancio, soprattutto per le entrate, è influenzato dalle abitudini sociali e culturali della persona e varia anche in funzione della dieta, dell’attività fisica e dei fattori ambientali.

D: Le entrate immagino che siano con le bevande che consumiamo e con gli alimenti…

C: Si! Sicuramente in primis incidono le bevande, a seguire gli alimenti, alimenti principalmente freschi quindi frutta e verdure che, oltre ad essere fonti di vitamine, sali minerali e fibra, sono una fonte non indifferente di acqua quindi ora che ci avviciniamo all’estate via libera all’anguria per tutti quanti.

D: Benissimo! ho letto con sorpresa che si può perdere fino a 2 litri di urina e perfino 10 litri nella sudorazione in estate durante l’attività fisica. Puoi dirci di più? e oltre all’urina e al sudore c’è altro?

C: L’eliminazione dei liquidi avviene principalmente con l’urina, la cui variazione di volume e composizione è importante per il mantenimento dell’equilibrio parlato poca fa, ma come dici tu anche la sudorazione può arrivare ad avare un ruolo molto importante quindi attenzione (quando praticate sport, ricordatevi di bere più acqua!) e mi riferisco soprattutto agli sportivi. Perdiamo acqua anche attraverso la cute, le mucose, i polmoni e le feci. Le perdite sono legate all’evaporazione: per via transcutanea variano in funzione della temperatura esterna e di quella corporea, dell’umidità, della ventilazione, del vestiario e della circolazione sanguigna superficiale. Attraverso i polmoni perdiamo acqua con l’aria espirata e anche questa è influenzata da molti fattori esterni.

D: D’accordo, grazie! Se dici passerei al nocciolo di oggi: PERCHE’ è importante bere? Qual è il ruolo nutrizionale dell’acqua?

C: Bere è importante perché come abbiamo appena visto le perdite sono costanti e il corpo deve riuscire a mantenere continuamente un bilancio idrico, quindi mantenersi all’interno di un certo range.

L’acqua è un componente indispensabile per lo svolgimento delle reazioni biochimiche che avvengono costantemente all’interno del nostro corpo e delle nostre cellule. Noi non ce ne rendiamo conto ma c’è un laboratorio di biochimica perfetto che lavora h24. Tutte queste reazioni inoltre producono sostanze organiche di scarto che vanno eliminate, principalmente con le urine.

Mi occupo di alimentazione e spesso sento persone con difficoltà digestive: i motivi dietro possono essere molteplici e differenti però spesso, una “cattiva digestione”, può essere dovuta ad una scarsa idratazione: la saliva, i succhi gastrici, biliari e pancreatici, per essere prodotti e secreti, richiedono ACQUA. Magari la prossima volta vediamo anche quando e quanto è meglio bere.

Molti lamentano anche difficoltà ad evacuare correttamente: una buona idratazione è sicuramente un fattore che gioca un ruolo nella prevenzione o risoluzione della stitichezza: sia perché nelle feci stesse c’è dell’acqua, sia perché le fibre che assumiamo con la nostra dieta funzionano meglio se le idratiamo, altrimenti rischiamo di ottenere un effetto esattamente contrario!

Abbiamo inoltre bisogno di Sali minerali presenti anch’essi nell’acqua che beviamo, oltre che al cibo – e di vitamine. In particolare, le vitamine IDRO-solubili potranno essere assorbite meglio se manteniamo una buona idratazione. Lo stesso trasporto e utilizzo dei nutrienti necessita di acqua. Infine, non dimentichiamo che l’acqua funziona anche da lubrificante nelle articolazioni (sportivi all’ascolto, ricordatevelo bene che bere aiuta a prevenire anche infortuni) e aiuta a mantenere compatte ed elastiche le mucose e la cute quindi insomma: un vero e proprio anti-aging!

D: Ottimo!  Penso proprio che ora abbiamo tutti quanti capito l’importanza di bere acqua. Ringrazio la Dottoressa per la sua disponibilità e ti passo la parola per i saluti e spazio pubblicità.

C: Se siete interessati ad altre informazioni sull’alimentazione, sia in ambito sportivo che non, mi trovate sui social: su facebook come “Dott.ssa Chiara Andreella – Dietista nutrizionista” sia su Instagram @ParolaDiDietista e al mio sito www.paroladidietista.it. Mi è piaciuto molto questo nome perché va a sottolineare che le informazioni e le nozioni che pubblico non sono mie idee personali in qualità di Chiara Andreella ma derivano dai miei studi universitari e dagli aggiornamenti medico-scientifici a cui partecipo tutti gli anni. Per la zona di Legnago e limitrofi ricevo al Poliambulatorio Fisiomed a Vigo di Legnago e al Centro Minervis a Minerbe quindi se volete venire a fare una chiacchierata… Sono a disposizione!

D: Grazie ancora Dottoressa! Per oggi finiamo qua. Potrete trovare questo video, l’articolo e altre informazioni su www.dalmarbozzo.com. Commentate qui sotto , mettete like , condividete  e ci vediamo lunedì prossimo per un altro appuntamento! Ciao a tutti!

L’acqua è la materia della vita. È matrice, madre e mezzo. Non esiste vita senza acqua. (Albert Szent-Gyorgyi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *